Un piccolo fiordo in Sicilia: la caletta di Sant’Elia

IL PICCOLO FIORDO SICILIANO

Sant’Elia, un gioiello nascosto tra i borghi marinari della Sicilia, è un luogo di tranquillità e bellezza.

Questa frazione del Comune di Santa Flavia è un’oasi di pace a soli venti minuti di auto da Palermo Mare Holidays. Con le sue spiaggette accoglienti, le luci delicate, le barche dei pescatori e gli indimenticabili aperitivi al chiaro di luna, Sant’Elia è un luogo che incanta. Il borgo, che ha le sue radici nel XVII secolo, sorge su un promontorio che si protende nel mare. Originariamente era un borgo di pescatori legato a un’antica tonnara. Oggi, le case si arrampicano sul promontorio, offrendo viste mozzafiato sul mare.

L’attrazione maggiore della località è la caletta, un gioco della natura che ne ha marcato la bellezza come un vero quadro di autore: si tratta di un’insenatura tra le scogliere nel mezzo all’antico borgo con una spiaggetta di sabbia.

Sant’Elia è dominata dalla presenza di Solunto, ricca di storia, e abbracciata dal suggestivo promontorio di Capo Zafferano.

La baia, attrazione turistica di notevole bellezza, si trova all’interno del golfo di capo Zafferana, da cui è possibile godere un panorama spettacolare e un mare limpido e cristallino con colori cangianti dal blu intenso al verde smeraldo. Il mare lambisce il borgo, mentre sulla terraferma, una piccola salita culmina con una croce, da cui si gode un panorama spettacolare. A completare questo quadro pittoresco, c’è una piccola casetta bianca con un tetto a spiovente, circondata dal mare, che sembra uscita da un disegno infantile.

In sintesi, Sant’Elia è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, un angolo di paradiso dove la bellezza della natura si fonde con la ricchezza della storia e della cultura siciliana. Un luogo da scoprire e amare. Da Sant’Elia è possibile visitare comodamente anche le località di Santa Flavia, Aspra e Porticello.

Caletta San’Elia Sicilia

*foto: @Stefanet_-65